Dove sono i tuoi dati di vendita? Nella testa degli agenti o nel tuo CRM?

Nella maggior parte delle aziende che incontriamo, il canale principale di informazioni su clienti e potenziali resta ancora quello tradizionale degli agenti di vendita, impiegato come “fonte” diretta di informazioni, con tutti gli ovvi problemi che questo comporta.

In altre parole le aziende sanno ciò che accade dagli ordini in poi ma non hanno idea di ciò che sia successo prima:

- quante offerte sono state fatte prima di chiudere il contratto

- quanti appuntamenti sono stati necessari per formulare un'offerta

- quanti lead si sono dovuti generare per arrivare ad un appuntamento

In altre parole si ignora tutta una serie di parametri fondamentali nel processo di vendita e non si conoscono i dati minimi che servono per fare un'analisi dell’andamento commerciale di un'impresa.

Ma come è possibile che un’azienda non abbia il controllo e la conoscenza delle offerte fatte al suo mercato?

E' possibile semplicemente perchè non ha un CRM che dia traccia di tutti i dati necessari senza dover chiedere ai propri venditori.

Dotarsi di un CRM significa

  1. centralizzare l'informazione, archiviarla e renderla utile per la tua direzione commerciale e per la tua rete vendita
  2. fare analisi e avere il controllo su dove stai andando: oggi un'impresa senza controllo va a sbattere e si fa male
  3. in base all'analisi, definire quali strategie di marketing mettere in piedi per vendere.

Hai implementato un sistema CRM per analizzare l’andamento commerciale della tua impresa?